Messa in sicurezza discariche

MARCOPOLO è leader nella messa in sicurezza delle discariche con il recupero energetico del biogas ed il trattamento biofisico del percolato e offre ai proprietari o ai gestori delle discariche un servizio completo, studiato e realizzato in funzione del volume, dell'anzianità e delle esigenze della discarica
In estrema sintesi, la messa in sicurezza delle discariche consiste nel:

  • captare il biogas prodotto dalla digestione anaerobica dei rifiuti, depurarlo e poi impiegarlo per produrre energia elettrica e termica
  • captare il percolato (la pioggia che rimane intrappolata nella discarica e si trasforma in un liquido altamente tossico e nocivo)
  • predisporre e gestire la tombatura finale della discarica al fine di garantire la sua totale messa in sicurezza.

Approfondimenti

La gestione economica dell’impianto su discarica  si differenzia a seconda della potenza dell’impianto stesso:

  • per discariche ad alta potenzialità energetica (circa 500 KW di potenza installabile, ovvero più di 350.000 tonnellate di rifiuti) MARCOPOLO realizza completamente a proprie spese, l'impianto in questione (processi MESBG-EC, MESBG-C e MESBG-TOR), curando la parte progettuale, autorizzativa e gestionale. Tale impianto viene gestito da MARCOPOLO, che si autofinanzia attraverso la cessione dell'energia prodotta, garantendo alla discarica una gestione tecnologica e corretta del biogas ed un notevole risparmio nell'esecuzione delle opere.
  • per discariche a bassa potenzialità energetica, MARCOPOLO realizza e gestisce il medesimo impianto di cui sopra, garantendo quindi l'eliminazione del biogas e la realizzazione dell'impianto di captazione, richiedendo al gestore/proprietario un canone mensile per ripagarsi dell'investimento. Tale canone è ovviamente più basso del valore dell'impianto, poichè parte di esso viene autofinanziato tramite la vendita dell'energia.

MARCOPOLO, nell'ottica di fornire un servizio completo alla discarica riducendone i costi di esercizio, è in grado di gestire il percolato captato attraverso un processo tecnologico attuato dopo anni di esperienza:

  1. captato ed inviato in un bio-reattore, dove viene riattivato attraverso specifici microrganismi della linea Enzyveba; il percolato così trattato è carico di microrganismi anaerobici e viene quindi reimmesso nel corpo dei rifiuti uniformando la carica batterica e andando a inumidire le zone secche della discarica.
  2. nel caso di percolato in eccesso, esso viene captato, stoccato e depurato attraverso processi evaporativi o ad osmosi inversa. In questo caso, il concentrato viene reimmesso in discarica previa bioattivazione da parte di microrganismi della linea Enzyveba®. In quest'ultimo caso, MARCOPOLO realizza l'opera a sue complete spese e si finanzia attraverso una tariffa corrisposta dalla proprietà a fronte della quantità di percolato trattato.


MARCOPOLO mette inoltre a disposizione della discarica la propria linea MESEN di prodotti brevettati Enzyveba®, ovvero un consorzio di microrganismi che vanno ad accelerare e migliorare la digestione del rifiuto, garantendo una sua veloce mineralizzazione, una cospicua riduzione in volume ed una accelerata produzione di metano, sinonimo di una veloce e completa messa in sicurezza della discarica; gli stessi possono poi essere nebulizzati quotidianamente direttamente sui rifiuti, sia presso le stazioni di trasferenza che in discarica durante o dopo la stratificazione.


Le discariche che si avvalgono delle tecnologie MARCOPOLO riescono a contenere i costi di smaltimento dei rifiuti e ad avere un migliore rapporto sia con la popolazione circostante che con le autorità preposte al controllo.
MARCOPOLO ENVIRONMENTAL GROUP invita i gestori pubblici o privati di impianti di smaltimento a visitare le proprie centrali realizzate per importanti società municipalizzate e private italiane.