La nostra storia

I primi passi

La cultura ambientale del MARCOPOLO ENVIRONMENTAL GROUP (MEG) nasce da un'esigenza pratica. Il cammino ecologico, infatti, inizia negli anni '70 dalla necessità di smaltire i liquami prodotti dagli allevamenti bovini, attività di famiglia di Antonio Bertolotto, fondatore e inventore autodidatta dei brevetti e dei processi MARCOPOLO. Tale esigenza nasce, nel 1976, dall'avvento della nuova Legge che regolarizzava lo spandimento dei liquami animali (Legge Merli ora Normativa sui Nitrati) in funzione del numero di ettari di terra per Kg di carne allevata.


L'evoluzione

Dal 1978 al 1986, come CICLO S.R.L, l'azienda realizza le prime unità di "Bio-trasformazione attiva" con la costruzione di impianti in Italia, Francia, Spagna, Libano e Germania.
Dal 1985 al 1988, l’azienda, con il nome di MARCOPOLO B.O.S. S.R.L, inizia il suo percorso esplorativo sul territorio nazionale, internazionale e transoceanico; infatti, nella sede di Bernezzo (CN),  porta avanti la ricerca di base sulle biotecnologie e sulle energie rinnovabili, riservando a paesi quali il Portogallo, Tunisia, Tanzania, Costa d'Avorio, Sud Africa e Filippine, il compimento di studi di fattibilità sul compostaggio  della frazione organica dei rifiuti solidi urbani, e a Brasile, Paraguay, Ecuador e Bolivia, l’esecuzione di ricerche applicative sui rifiuti solidi.  
Nel 1989 l'azienda assume il nome di MARCOPOLO ENGINEERING S.R.L e affina, dal punto di vista tecnico, i processi in uso, avviandone la commercializzazione, riuscendo a coniugare economia ed ecologia nel rispetto dell'ambiente.
A partire dal 12 luglio 2004, la MARCOPOLO ENGINEERING diventa una S.P.A


L'evoluzione del LOGO

Significato del nome:
Il nome MARCOPOLO trae origine dalle velleità e gesta del famoso conquistatore italiano Marco Polo che partì da Venezia alla conquista dell’Oriente, scoprendo mondi e civiltà sconosciute ed esportando la nostra cultura nel mondo. Questa è anche la missione che sostiene il MARCOPOLO ENVIRONMENTAL GROUP che, da sempre, inventa, studia e brevetta, esportando le proprie conoscenze, arricchendo così il patrimonio e la cultura ambientale in tutto il mondo



1985

L’avventura del marchio MARCOPOLO inizia nel 1985, quando la MARCOPOLO B.O.S. Srl raccoglie l’eredità delle precedenti realtà aziendali fondate da Antonio Bertolotto e avvia tutta una serie di studi di fattibilità e ricerche in tutto il mondo, entrando definitivamente nel settore delle biotecnologie e delle energie rinnovabili. Il marchio riproduce la figura del noto esploratore veneziano che viaggia, studia, esporta e riporta tesori in/dal mondo.
 



1989

Nel 1989, l’Azienda assume il nome di MARCOPOLO ENGINEERING Srl ed inizia la commercializzazione dei suoi processi e brevetti, riuscendo a coniugare economia ed ecologia nel rispetto dell’ambiente. Il marchio si evolve, assumendo, nella parte testuale, il carattere “Optima” che lo contraddistingue tuttora, racchiudendo in una sola parola il nome del grande viaggiatore, del quale campeggia ancora il ritratto “schizzato” in bianco su fondo blu.

1992

La denominazione odierna di MARCOPOLO ENVIRONMENTAL GROUP nasce nel 1992, quando l’Azienda raggruppa, oltre alla MARCOPOLO ENGINEERING Srl, anche la MARCOPOLO UTILITIES Srl, la INDUSTRY e la RECOVERY. La struttura del logo assume un aspetto più tecnico ed industriale conforme alla nuova organizzazione aziendale.

 



1997



2000

Dal 2000 al 2002 il logo si arricchisce nuovamente di un riferimento alla città di Venezia, città natale dell'esploratore. Questo sta a significare l’importanza crescente del MARCOPOLO ENVIROMENTAL GROUP.



2001



2002



2003

Nel 2003 il logo assume quella che sarà poi la veste definitiva, tuttora esistente: colore verde del carattere, per l’impegno “green” nei confronti dell’ambiente, e maggior chiarezza del marchio, riportante solamente il nome dell’azienda, prova di una solida identità culturale ed aziendale. Dal 2004 ad oggi, il logo si arricchisce ulteriormente, riflettendo la cultura e la missione aziendale MARCOPOLO: portare conoscenze, competenze e valori in tutto il mondo. I riferimento al  viaggiatore di mondo si evince, oltre che dal nome, dal globo terrestre che sovrasta la denominazione del gruppo e che sta a significare l’attività a 360° nei confronti della salvaguardia ambientale. Il colore verde rimanda all’impegno “green”ecologico.



2004-1



2004-2